Home/ Salute/ HIV AIDS MAI ABBASSARE LA GUARDIA
Le abitudini dei turisti in vacanza Le abitudini dei turisti in vacanza

Turista che vai, abitudini che trovi : ogni nazionalità ha le sue caratteristiche.

Una reliquia e una mostra per la beatificazione di Giovanni Paolo II Una reliquia e una mostra per la beatificazione di Giovanni Paolo II

Santo subito : a sei anni dal transito di Sua Santità Giovanni Paolo II e a conclusione dell'iter...

Napoli , 200 tonnellate di rifuti bruciati al campo rom non rimossi Napoli , 200 tonnellate di rifuti bruciati al campo rom non rimossi

Incredibile che a distanza di quasi un mese ben 200 tonnellate di rifiuti abusivi in prossimità di...


Epatite C , tatuaggi e piercing tra le cause

La larga diffusione di tatuaggi e piercing sta favorendo l'insorgenza dell'epatite di tipo C

L'Emicrania , il mal di testa che affligge più...

Mal di testa ed emicrania sono la stessa cosa? Sono più colpite le donne o gli uomini?

Gerry Scotti lascia La Corrida a Flavio Insinna

La Corrida, che fu del simpatico Corrado Mantoni, e dopo Gerry Scotti sta per passare a Flavio...

Mauro Marin e Sarah Nile hanno fatto pace, e per...

In prima pagina della copertina di Visto Mauro Marin e Sarah Nile brindano alla pace : sarà pace...

X-Factor 4 , il dopo Morgan, che confusione

Due cose sono certe : X-Factor 4 si farà e il conduttore sarà Francesco Fachinetti : per i...

HIV AIDS MAI ABBASSARE LA GUARDIA

Non esiste un cura definita per l' AIDS, eppure se ne parla meno e il rischio di contagio ancora elevato : prevenire e non abbassare la guardia.
Sat, 25 Jul 2009 14:36:00

Non esiste ancora uan cura per l'AIDS

Negli ultimi anni si parla meno di Aids, ma il rischio di contrarre questa malattia - per la quale non esiste ancora una cura definitiva- non è diminuito. Anzi: oggi il virus HiV, responsabile dell'infezione, può essere più pericoloso.
Non perchè sia diventato più forte o resistente alle cure, ma perchè gli si dedica una minore attenzione rispetto a 10-15 anni fa, quando era al centro delle campagne sanitarie e le persone erano invitate a un comportamento sessuale responsabile per evitare il contagio. Parlarne meno spinge a credere, a torto, che il rischio sia minore o che la malattia sia curabile. I dati invece parlano chiaro: i casi di contagio negli ultimi tempi sono tornati a salire per il diffondersi di comportamenti a rischio.
E gli esperti richiamano l'attenzione su una nuova realtà: oggi il problema riguarda soprattutto gli eterosessuali che contraggono l'infezione attraverso rapporti promiscui non protetti. Negli anni Novanta, in Italia l'HIV si diffondeva soprattutto tra i tossicodipendenti che assumevano l'eroina per via endovenosa. Attraverso lo scambio delle siringhe, il sangue infetto trasferiva il virus da una persona all'altra. Oggi l'assunzione dell'eroina è in netto calo e, inoltre anche tra i tossicodipendenti esiste una maggiore consapevolezza del pericolo. Per questo motivo la diffusione dell'Aids tra questi gruppi di persone è diminuita. Esiste però un rischio nuovo sul quale gli esperti richiamano l'attenzione: il consumo di nuove droghe come cocaina, ectasy e le anfetamine, che pur non comportando più lo scambio di siringhe, abbassa notevolmente la percezione della soglia di pericolo e porta ad assumere comportamenti a rischio. Queste sostanze stupefacenti esercitano un particolare tipo di attrazione soprattutto sui giovani, perchè sono purtroppo associate a un'immagine vincente. Mentre chi assumeva eroina era destinato a restare ai margini, i nuovi stupefacenti sono droghe "prestazionali" perchè danno sicurezza in se stessi, rendono disinvolti anche a livello sessuale.
Se un comportamento responsabile e l'uso del preservativo possono annullare il rischio di contrarre l'Hiv, oggi si può fare molto anche nella direzione della "prevenzione secondaria". Quando si tiene un comportamento a rischio o si sospetta di avere contratto il virus anche da un solo rapporto non protetto con uno sconosciuto è importante sottoporsi al test. questo può essere effettuato con un costo contenuto e un modo completamente anonimo nei principali ospedali, cliniche e laboratori per la diagnosi e la cura delle malattie sessualmente trasmesse. Il test si esegue con un semplice prelievo di sangue che sucesivamente viene analizzato in laboratorio per vrificare l'eventuale presenza degli anticorpi diretti contro il virus. Il risultato è disponibile nel giro di pochi giorni.

Potresti essere interessato anche a leggere :

»  LE LEZIONI DI AQUA FITNESS E I BENEFICI DELL'AQUA ARMONY

E' l'acqua caldo-tiepida a favorire movimenti morbidi e rapidi : e' l'aqua armony che sviluppa...

»  COME GUARIRE DAGLI ATTACCHI DI PANICO

Molti soffrono degli attacchi di panico : non tutti sanno che si puo' guarire completamente e con...

»  MELANOMA E TUMORI CUTANEI SI CURANO CON SUCCESSO

Il melanoma, e in genere tutti i tumori cutanei, oggi si cura con successo in oltre l'80 per cento...

»  IL NEO E IL MELANOMA : E' BENE CONTROLLARE LA PELLE

I nei e i melanomi sono la costante preoccupazione di molte donne : un dermatologo sapra' bene...

»  OCCHIALI DA VISTA PER PROTEGGERSI DA TV E COMPUTER

Proteggere gli occhi con buoni occhiali da vista e' ormai sempre piu' frequente : secondo l'Istat...

     


© 2000-2010 vos.it R&A
Privacy policy

Ogni diritto riservato. Vietata la riproduzione di testi e foto anche parziale

Powered by: PHPCow.com