Home/ Salute/ IL GLUTAMMATO DI SODIO NELL'ALIMENTAZIONI : I PRO E I CONTRO
Le abitudini dei turisti in vacanza Le abitudini dei turisti in vacanza

Turista che vai, abitudini che trovi : ogni nazionalità ha le sue caratteristiche.

Una reliquia e una mostra per la beatificazione di Giovanni Paolo II Una reliquia e una mostra per la beatificazione di Giovanni Paolo II

Santo subito : a sei anni dal transito di Sua Santità Giovanni Paolo II e a conclusione dell'iter...

Napoli , 200 tonnellate di rifuti bruciati al campo rom non rimossi Napoli , 200 tonnellate di rifuti bruciati al campo rom non rimossi

Incredibile che a distanza di quasi un mese ben 200 tonnellate di rifiuti abusivi in prossimità di...


Epatite C , tatuaggi e piercing tra le cause

La larga diffusione di tatuaggi e piercing sta favorendo l'insorgenza dell'epatite di tipo C

L'Emicrania , il mal di testa che affligge più...

Mal di testa ed emicrania sono la stessa cosa? Sono più colpite le donne o gli uomini?

Gerry Scotti lascia La Corrida a Flavio Insinna

La Corrida, che fu del simpatico Corrado Mantoni, e dopo Gerry Scotti sta per passare a Flavio...

Mauro Marin e Sarah Nile hanno fatto pace, e per...

In prima pagina della copertina di Visto Mauro Marin e Sarah Nile brindano alla pace : sarà pace...

X-Factor 4 , il dopo Morgan, che confusione

Due cose sono certe : X-Factor 4 si farà e il conduttore sarà Francesco Fachinetti : per i...

IL GLUTAMMATO DI SODIO NELL'ALIMENTAZIONI : I PRO E I CONTRO

Il Gluttamato di Sodio e' sempre più utilizzato in cucina come sostituto del sale : soprattutto e' utilizzato negli alimenti confezionati. Se e' vero, come e' vero, che non risulta nocivo per la salute e' bene sapere come abusarne puo' diventare problematico.
Thu, 20 Aug 2009 15:26:00

Il Glutammato di Sodio è sempre più usato in cucina

Si usa come sostituto del sale per esaltare il sapore delle diverse pietanze. Lo troviamo nella stragrande maggioranza dei prodotti alimentari confezionati, dal comune dado da cucina alla zuppa in busta. Stiamo parlando del glutammato di sodio, l'additivo più usato nell'industria alimentare, più volte balzato agli onori della cronaca, come responsabile di effetti negativi sulla pelle: dalle intolleranze all'aumento di peso. In realtà molte di queste accuse non hanno mai trovato conferme scientifiche univoche, tanto che oggi gli esperti tendono a ridimensionare la sua cattiva reputazione e a circoscrivere i possibili rischi a un eccessivo uso della sostanza. Resta il fatto che spesso l'assumiamo inconsapevolmente attraverso alimenti che non si sospetta lo contengano.
Indicato tecnicamente con la sigla E621, il glutammato di sodio è un derivato dell'acido glutammico, un aminoacido presente naturalmente negli alimenti. Basta leggere l'etichetta dei prodotti per rendersi conto di come questa sostanza rientri nella composizione della maggior parte deglia alimenti già pronti: dadi da cucina, preparati granulari per brodi, ma anche zuppe in busta , insaccati, cibi liofilizzati, salse, sughi confezionati, piatti pronti surgelati. Sono inoltre ricchissimi di glutammato i piatti orientali, in particolare quelli tipici della cucina cinese. Il glutammato ha il compito di valorizzare il gusto di una pietanza infatti rientra nella categoira degli "esaltatore di sapori" ma è molto più di un semplice condimento. E' in grado di amplificare l'appetibilità dei cibi ai quali viene aggiunto, conferendogli un gusto univoco.
Negli ultimi anni il glutammato di sodio è stato al centro di numerosi dibattiti da parte degli esperti, diventando una delle sostanze più discusse dell'industria alimentare. Contro il glutammato di sodio sono state formulate accuse di vario tipo, che nel tempo hanno contribuito a creargli una cattiva fama, a dire il vero non sempre meritata. "Il glutammato di sodio non va assolutamente demonizzato. Le sue controindicazioni sono più o meno le stese di quelle del sale. Inoltre la sua presenza negli alimenti è regolamentata e quindi da considerarsi sicura, come dichiarato anche dall'Organizzazione uperiore della Sanità", spiega la dottoressa Laura Rossi, ricercatrice e nutrizionista dell'Inran.
I problemi per la salute che eventualmente possono insorgere sono dovuti esclusivamente a un uso sbagliato di questa sostanza. Un consumo eccessivo e il contatto quotidiano di alimenti ricchi di glutammato di sodio possono alla lunga causare problemi di salute come intolleranze alimentari, ritenzione idrica e aumento di peso. Fermo restando che il glutammato, di per sè non rappresenta una sostanza pericolosa alla salute, occorre non esagerare con le dosi. A tal proposito si possono mettere in atto alcuni consigli che rientrano in uno stile alimentare sano. "Il messaggio generale che noi esperti intendiamo trasmettere come salute pubblica", sottolinea la dottoressa Rossi "è di abbassare il contenuto di sodio nell'alimentazione, riducendo il palato a gusti più delicati". L'ideale sarebbe utilizzare le spezie e gli aromi come aglio, prezzemolo, timo, noce moscata, salvia che riescono ugualmente a enfatizzare alcune pietanze senza alcun rischio per la salute.

Potresti essere interessato anche a leggere :

»  LE LEZIONI DI AQUA FITNESS E I BENEFICI DELL'AQUA ARMONY

E' l'acqua caldo-tiepida a favorire movimenti morbidi e rapidi : e' l'aqua armony che sviluppa...

»  COME GUARIRE DAGLI ATTACCHI DI PANICO

Molti soffrono degli attacchi di panico : non tutti sanno che si puo' guarire completamente e con...

»  MELANOMA E TUMORI CUTANEI SI CURANO CON SUCCESSO

Il melanoma, e in genere tutti i tumori cutanei, oggi si cura con successo in oltre l'80 per cento...

»  IL NEO E IL MELANOMA : E' BENE CONTROLLARE LA PELLE

I nei e i melanomi sono la costante preoccupazione di molte donne : un dermatologo sapra' bene...

»  OCCHIALI DA VISTA PER PROTEGGERSI DA TV E COMPUTER

Proteggere gli occhi con buoni occhiali da vista e' ormai sempre piu' frequente : secondo l'Istat...

     


© 2000-2010 vos.it R&A
Privacy policy

Ogni diritto riservato. Vietata la riproduzione di testi e foto anche parziale

Powered by: PHPCow.com