Home/ Salute/ IL NEO E IL MELANOMA : E' BENE CONTROLLARE LA PELLE
Le abitudini dei turisti in vacanza Le abitudini dei turisti in vacanza

Turista che vai, abitudini che trovi : ogni nazionalità ha le sue caratteristiche.

Una reliquia e una mostra per la beatificazione di Giovanni Paolo II Una reliquia e una mostra per la beatificazione di Giovanni Paolo II

Santo subito : a sei anni dal transito di Sua Santità Giovanni Paolo II e a conclusione dell'iter...

Napoli , 200 tonnellate di rifuti bruciati al campo rom non rimossi Napoli , 200 tonnellate di rifuti bruciati al campo rom non rimossi

Incredibile che a distanza di quasi un mese ben 200 tonnellate di rifiuti abusivi in prossimità di...


Epatite C , tatuaggi e piercing tra le cause

La larga diffusione di tatuaggi e piercing sta favorendo l'insorgenza dell'epatite di tipo C

L'Emicrania , il mal di testa che affligge più...

Mal di testa ed emicrania sono la stessa cosa? Sono più colpite le donne o gli uomini?

Gerry Scotti lascia La Corrida a Flavio Insinna

La Corrida, che fu del simpatico Corrado Mantoni, e dopo Gerry Scotti sta per passare a Flavio...

Mauro Marin e Sarah Nile hanno fatto pace, e per...

In prima pagina della copertina di Visto Mauro Marin e Sarah Nile brindano alla pace : sarà pace...

X-Factor 4 , il dopo Morgan, che confusione

Due cose sono certe : X-Factor 4 si farà e il conduttore sarà Francesco Fachinetti : per i...

IL NEO E IL MELANOMA : E' BENE CONTROLLARE LA PELLE

I nei e i melanomi sono la costante preoccupazione di molte donne : un dermatologo sapra' bene fugare ogni dubbio. Cosa bisogna fare e sapere per tenere sotto controllo la pelle e vigilare sui "nei"
Fri, 21 Aug 2009 10:01:00

un tipico neo della pelle

Sarà perchè in estate ci si scopre di più e la pelle, messa a nudo, diventa la protagonista indiscussa.
Ma è proprio nella stagione dei bikini che la maggior parte delle donne si accorge di quei piccoli-grandi inestetismi che affiorano sull'epidermide.
Ed ecco i "nei" quei pallini scuri che a volte destano preoccupazione, specie se spuntano all'improviso o se cambiano forma, colore e dimensioni.
Di che cosa si tratta? E come comportarsi in caso di lesioni sospette? Innanzitutto, va detto che la stragrande maggiornaza dei " nei " rappresentano dei tumori benigni , non soggetti ad alterazioni.
Piani o in rilievo, piccoli come la capocchia di uno spillo o grandi più di una lenticchia, sono formati da un accumulo di melanina prodotta dai melanociti, le cellule dello strato basale dell'epidermide responsabili della pigmentazione della cute.
Di forma rotondeggiante, possono avere bordi ben definiti e regolari o margini frastagliati, da tenere sotto controllo perchè più a rischio di diventare maligni.
La colorazione del " neo ", invece, è indifferente e non deve mettere in allarme : non è vero, infatti, che più sono scuri più sono pericolosi per la salute.
Il fatto di essere color pelle, rossi come un piccolo angioma o marroni come un chicco di caffè, dipende dalla concentrazione di melanina e dal grado di vascolarizzazione.
Un altro luogo comune da sfatare è che i " nei " compaiano in seguito a esposizioni solari incontrollate.
Per quanto riguarda il melanoma si è scoperto che il sole preso nell'età adulta è ininfluente e non accellera la degenerazione dei "nei" : le radiazioni UV hanno infattio un influenza diretta solo durante l'infanzia e l'adoloscenza, quando la pelle, aggredita dagli UV e non adeguatamente protetta, reagisce all'aggressione cominciando a fabbricare melanina in modo anomalo.
Una reazione che darà i suoi frutti più tardi, nella trada adolescenza e nell'età adulta, con al fioritura di quei "nei" ch erappresentano, potenzialmente, i precursori del melanoma.
Chi ha la pelle costellata di "nei" , di vecchia data o di recente formazione, è bene quindi che impari a tenersi controllata.
Almeno una volta l'anno deve recarsi dal dermatologo che analizzerà i puntini alla lente di un dermatoscopio, l'ingranditore ottico capace di evidenziare le più piccole variazioni nel reticolo pigmentario.
Sono infatti le alterazioni nella disposizione del colore , nella forma e nei margini le ragioni che possono indurre il dermatologo ad asportare il "neo" in via precauzionale.
In seconda battuta l'esame istologico, che analizza la natura benigna o maligna dei tessuti, rivelerà se si tratta di un falso allarme.
L'asportazione del "neo" sospetto può avvenire anche in ambulatorio, con un piccolo bisturi.
Il laser, invece, è controindicato perchè distrugge il "neo" vaporizzandolo mentre è importante mantenerlo integro anche dopo l'asportazione proprio per sotttoporlo ad accertamenti istologici.
Vi sono poi dei casi in cui è bene non asportare preventivamente il neo, vuoi perchè è particolarmente esteso, vuoi perchè compare in zone delicate come il viso, i genitali o la zona perianale.
In questo caso il dermatologo preferisce effettuare una biopsia, il prelievo tramite ago di un piccolissimo frammento di tessuto da analizzare.
Dermatoscopio a parte, è importante che la donna con la pelle a "pois" impari a ispezionarsi regolarmente, almeno ogni 4 o 6 mesi : questa abitudine servirà a tenere sott'occhio la mappa dei "nei" dislocati nei punti difficili, quali il dorso, la zona lombare o la parte posteriore delle cosce.

Potresti essere interessato anche a leggere :

»  LE LEZIONI DI AQUA FITNESS E I BENEFICI DELL'AQUA ARMONY

E' l'acqua caldo-tiepida a favorire movimenti morbidi e rapidi : e' l'aqua armony che sviluppa...

»  COME GUARIRE DAGLI ATTACCHI DI PANICO

Molti soffrono degli attacchi di panico : non tutti sanno che si puo' guarire completamente e con...

»  MELANOMA E TUMORI CUTANEI SI CURANO CON SUCCESSO

Il melanoma, e in genere tutti i tumori cutanei, oggi si cura con successo in oltre l'80 per cento...

»  OCCHIALI DA VISTA PER PROTEGGERSI DA TV E COMPUTER

Proteggere gli occhi con buoni occhiali da vista e' ormai sempre piu' frequente : secondo l'Istat...

»  IL GLUTAMMATO DI SODIO NELL'ALIMENTAZIONI : I PRO E I CONTRO

Il Gluttamato di Sodio e' sempre più utilizzato in cucina come sostituto del sale : soprattutto e'...

     


© 2000-2010 vos.it R&A
Privacy policy

Ogni diritto riservato. Vietata la riproduzione di testi e foto anche parziale

Powered by: PHPCow.com